The Original Shabby

Seguici su: Facebook Google Plus Youtube Instagram Pinterest

Lo stile Shabby Chic ed i cinque errori da evitare nell'arredare una casa

(Torna indietro)


Lo stile shabby chic (letteralmente "trasandato elegante") è uno stile sempre più amato: è un tipo di arredo in cui i mobili sono "vecchi", ma non di antiquariato. Hanno segni di usura che li rendono romantici. L'atmosfera che si respira nelle case shabby chic è molto soft, rilassante e dai colori tenui: il bianco domina ma convivono colori pastello come il rosa, l'avorio, il viola lavanda, beige, grigio chiaro.



346 white shabby chic home living room 1




I mobili definiti shabby chic non hanno una forma particolare (come per gli altri stili di arredamento) ma una colorazione ben definita: sono vecchi (o fintamente vecchi) ridipinti di chiaro, decapati, "rovinati". I segni di usura danno un'aria romantica all'arredamento, ma anche un po' trasandata. L'effetto d'insieme che scaturiscono però non è affatto il trasandato, bensì è quello molto ben curato nei particolari, non solo negli arredi ma anche nei complementi e nei piccoli decori.


Infatti possono anche essere degli oggetti a suggerire l'effetto: un portafoto decapato, un portavaso di ferro battuto (rigorosamente bianco e "rovinato"), oppure tessuti chiari con tenui stampe floreali. Anche utensili vintage esposti in cucina, tende di lino, cuscini ricamati, lampadari classici con gocce di vetro, porcellane bianche concorrono a rendere una casa shabby chic. Persino i fiori recisi esposti in vecchi contenitori di latta usurati dal tempo suggeriscono questo stile così particolare e amato.


Attenzione però! Colpa della fretta, colpa della frenesia, fatto sta che molte volte nella scelta dell'arredamento della casa ci sfuggono particolari veramente importanti!



PROCEDETE CON CALMA E ATTENZIONE!


Quando si sta per comprare casa e la trattativa è andata a buon fine, in un attimo si finisce per sfogliare milioni di cataloghi, trascorrere interi pomeriggi all’interno di negozi di arredamento e fantasticare su come riempire ogni singola stanza. Niente di sbagliato fino a quando non si finisce ad acquistare mobili superflui, ancor prima di avere la casa. Ricordatevi: solo vivendola potete capire cosa davvero è necessario e come ottimizzare gli spazi!




CASE DA SOGNO… MA POI CI DEVI VIVERE!


È facile farsi ammaliare da quelle riviste di interior design, dove le case sono così perfette che ti sentiresti a disagio a viverci… Ecco, appunto! Niente vi vieta di dare il vostro tocco “in” ad ogni stanza, ma ricorda anche che la casa è il posto in cui trascorrere la vostra vita, quindi deve essere anche (e soprattutto) funzionale!




IL FATTORE “ILLUMINAZIONE”


Avete già controllato le sorgenti di luce naturale? La vostra casa è esposta bene? Batte il sole durante il giorno? Vi poniamo queste domande perché spesso non si presta molta attenzione a questo dettaglio importantissimo e, per di più, si sottovaluta anche l’illuminazione artificiale. Questa va scelta in base agli spazi ma deve anche aiutare ad avere la giusta luce nelle stanze e nei punti dove solitamente ce n’è poca.




NON E’ UNA TAVOLOZZA!


Ok i colori, ok la vivacità, ma occhio a non fare accozzamenti cromatici troppo azzardati e a contrasto tra loro! Oltre che essere fastidiosi per il gusto e la vista, sappiate che azzardare troppo con i colori, soprattutto sulle pareti, si rifletterà anche sul vostro spirito e sul vostro riposo. (Da piccola ho convinto i miei genitori a dipingermi la camera da letto arancione fuoco e giallo canarino –una bambina vivace-, a pareti alterne… È stata la prima volta che ho conosciuto l’insonnia!).




STESSA COSA PER GLI STILI


Idem con patatine, la vostra casa non deve diventare un raccoglitore di stili, dove si passa da un’epoca ad un’altra, di stanza in stanza. Cercate di mantenere lo stesso mood, lo stesso filo logico per tutta la casa, oppure sarà un gran caos!




Commenti

Nessun commento pubblicato, sii il primo a lasciarne uno...

Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, clicca su "consento" per abilitarne l'uso.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies consulta la nostra Informativa Cookies. Acconsento